Foggia imballato dalla Juve Stabia, allo Zaccheria è soltanto 1 a 1. Fallito l’aggancio alla vetta

Poteva conquistare il primato momentaneo della classifica ma il Foggia si fa bloccare in casa dalla Juve Stabia. Solo 1 a 1 allo Zaccheria e domani a Pagani, nel “monday night” della Lega Pro, la Casertana può allungare.

È il Foggia a fare la partita attraverso la solita rete di passaggi. Ma una pallaccia di Riverola (preferito a sorpresa a Gerbo) sulla trequarti inguaia i rossoneri attorno al decimo minuto di gioco. Il cattivo disimpegno del centrocampista manda la sfera tra i piedi di Nicastro che dai 20 metri spara sotto il sette lasciando di sasso l’estremo rossonero Narciso. Dieci minuti dopo bomber Iemmello sbaglia incredibilmente da zero metri. Di nuovo il numero 9 pericoloso alla mezz’ora, quando incrocia di testa un bel cross dalla destra, palla a lato.

Foggia tambureggiante e infatti al minuto 35 Iemmello, sempre lui, trova il pareggio di testa su situazione da angolo. La punta rossonera fa esplodere lo Zaccheria. Più Foggia che Juve Stabia nei primi 45 di gioco ma è soltanto 1 a 1.

Secondo tempo al via con un cambio per i rossoneri. Fuori Riverola, dentro Gerbo. Inizio scoppiettante con un’occasione per parte. Angelo dal limite dell’area calcia di sinistro, il portiere ribatte e Iemmello realizza in tap-in ma la punta era in fuorigioco. Risposta immediata degli ospiti. Ancora Nicastro pericoloso ma Narciso gli dice di no. De Zerbi prova a vincerla anche attraverso le sostituzioni, entrano Viola e l’ultimo arrivato Chiricò. Tanta buona volontà ma gli attacchi rossoneri restano piuttosto sterili per tutto il secondo tempo. La Juve Stabia, giunta allo Zac per non perdere, controlla in difesa e porta a casa un punticino. 





Change privacy settings