Cavaliere va a casa di Iaccarino e spara a zero sui comunisti: “Sono i peggiori”. Le intercettazioni sulle tangenti al Comune di Foggia

Dalle presunte tangenti di Tonti al rapporto tra l’ex sindaco e l’imprenditore D’Alba. Leonardo Iaccarino era un fiume in piena dopo il caso delle pistolettate di Capodanno. Da lui in visita il leader dell’opposizione

Politica, imprenditoria, filmini e la solita rivalità tra Iaccarino e Landella. Emergono molti spunti da una delle intercettazioni comparse nelle carte dell’inchiesta sull’arresto dell’ex sindaco di Foggia, Franco Landella, finito ai domiciliari con le accuse di corruzione e tentata concussione. “Dalla trascrizione della captazione di seguito riportata – riportano gli inquirenti – si evince come Leonardo Iaccarino abbia fatto riferimento ad un’altra registrazione video di cui sarebbe in possesso, riguardante l’imprenditore Michele D’Alba, e che costituirebbe un punto di contrasto con il sindaco, stante la risaputa amicizia esistente tra questi ultimi due (Leonardo Iaccarino: ‘…perché non ho buttato le immagini dell’amico suo Michele D’Alba…’)”.

“Iaccarino è con altre persone tra cui certamente L.O. (un amico del politico foggiano, ndr). C’è un certo Pippo (potrebbe trattarsi di Pippo Cavaliere)”. La conversazione risale ai primi giorni di gennaio, quando sulle cronache impazzava il video di Iaccarino che sparava dal suo balcone a Capodanno. Stando a quanto riportato dagli inquirenti, la chiacchierata verteva “su una richiesta di dimissioni di Iaccarino da presidente del Consiglio comunale”. La conversazione viene ritenuta “rilevante” da chi indaga.

Così Iaccarino a Cavaliere: “Landella ti dicevo ha fatto un solo errore. Ha posizionato un figlio di zoccola come me in un punto strategico. Su… (incomprensibile) so tutto. Landella è inutile che vieni da me il giorno prima della vigilia il 22-23 dicembre mi dici ti do questi documenti e tengo duemila euro da dentro di tangente avanzante per la questione di… Marianna (chiama la moglie non presente nell’ambiente al momento). Ero un residuo di tangente che dovevo riscuotere per la questioni di… come si chiama… di Tonti, Tonti dove avevamo fatto cinquemila euro a consigliere comunale“. Iaccarino fa riferimento alla presunta maxi tangente di Paolo Tonti, imprenditore edile finito agli arresti domiciliari proprio nell’ambito di questa inchiesta.

“Ma io da figlio di zoccola ogni volta che faccio questa cosa qua mi faccio il filmino – le parole di Iaccarino -. Maria: che cos’è? Ah non lo so che cos’è? Ah questa è una tangente che mi ha dato Landella. Metti là… stipa, metti metti… metti conserva, allora Landella è finito… Landella è finito Pippo, non solo politicamente, come uomo perché se qualcuno si illude del fatto che io Presidente del consiglio… sto là per fare il deficiente io mo sto parlando all’amico Pippo capiscimi. E andiamo avanti Landella. Poi io dico tutto. Glielo dico prima che (incomprensibile)… sessantamila euro che doveva dare in saldo, dei tremila euro a testa ha bucato mille euro ciascuno. Si si… per dire… quando il giorno prima del consiglio comunale sulla vicenda del (incomprensibile)… Sinisi… Leo ti devo parlare… che è? Che è Franco? Qua… (incomprensibile)… mi ha chiamato G.C.… come si (cum cacchje)… avvocato G.? (qualcuno degli altri presenti pronuncia il nome di G.C., cui Iaccarino dà conferma). G.C. l’anno scorso ci ha chiamato appena mi sono insediato come presidente del consiglio. Me la scrivi questa qua… ti do ventimila euro di tangenti… (incomprensibile)… ci provo… vediamo… ehhh ragazzi ma c’è biso… no no abbiamo ancora… dice poi ti devo mandare… ventimila euro… non l’hai accettate?… non ci so riuscito ha detto: qua (incomprensibile)… vai avanti… (incomprensibile)… vieni un attimo in ufficio… (incomprensibile)… io poi l’ho seguito… (incomprensibile)… ha fatto le telefonate… mo (incomprensibile)… a posto ragazzi (uagliù)… secondo te? (incomprensibile) i soldi no. E così fa per tutto quello che arriva in consiglio comunale. Lui sta incazzato con me perché… perché non ho buttato le immagini dell’amico suo Michele d’Alba… stanno duecentomila euro… non ho portato la questi… la questione di De Nittis… in una clinica privata… (voci sovrapposte incomprensibile)… quindi un riconoscimento del (incomprensibile)… e non mi ha fatto fare… (incomprensibile)… basta. La verità è che comunque una cosa che mi ha detto: il mio pensiero riguardo (incomprensibile)… non esiste proprio… sei un coglione se fai una cosa del genere… (rumori sovrapposti a voci incomprensibili)… come dice (incomprensibile). È finita l’esperienza (incomprensibile: comunale???). Per questo ti sto dicendo: mettetevi da parte… mettetevi da parte, faccela giocare al centrodestra la partita. Mi dice: voi dovreste dire domani noi siamo stati pure lungimiranti, siamo rimasti fuori. Ha fatto tutto il centrodestra compreso Iaccarino”.

Pippo: “Noi questo lo possiamo fare… Leo credimi… (si sovrappongono le voci)… ma può mai l’opposizione davanti a una cosa del genere, la città imbestialita… a torto perché… (incomprensibile)… i comunisti è la peggiore specie che esista… i comunisti è la peggiore gente che esista… (frase incomprensibile)… che grida compra atteggiamenti o… (incomprensibile)… cose del genere… e poi voglio vedere loro che fanno…(incomprensibile)… per proteggerli… i santarelli”.

Leonardo Iaccarino: “Ma perché Iaccarino non ha fatto il video (incomprensibile)… Landella giorno ventiii… no giorno trentuno e sera a Peschici che era con un gruppo di una ventina di persone (incomprensibile)… ma come lo ha pubblicato su Facebook… chi sono tutti congiunti?”.





Change privacy settings