Tapiro d’oro a Cassano: “Zeman? Parla dall’oltretomba”. Fantantonio risponde al boemo. “Si svegliato pure lui…”

L’ex attaccante barese ha parlato ai microfoni di Striscia la Notizia

Un altro Tapiro d’oro di ‘Striscia la notizia’, il 17/o della carriera per Antonio Cassano. A consegnarglielo Valerio Staffelli, che ha intercettato l’ex giocatore della Roma mentre stava andando a giocare a padel. Cassano nei giorni scorsi aveva detto che “tra 20 anni Totti sarà dimenticato” scatenando un putiferio (e ricevendo un mare di insulti suo social) e la replica di Zdenek Zeman secondo il quale “tra 20 anni di Cassano forse si ricorderanno a Bari”.

“Zeman sostiene che Totti sarà ricordato da tutti e io al massimo solo a Bari? Parla pure lui adesso, si è svegliato dall’oltretomba”, la replica di Fantantonio. “Non sono mai stato invidioso di nessuno e non sono un rosicone – le parole dell’ex sampdoriano -: ho una famiglia meravigliosa, il grano l’ho fatto, gioco a padel. In Italia ci sono troppi leccac…”. Cosa che non è mai stato Cassano, che ne ha anche per Beppe Marotta, che l’ha definito un “talento” e non un “campione”. “Marotta deve dire grazie a me se è andato alla Juventus – dice Cassano -, perché i risultati che ha fatto qui a Genova se li sogna ancora la notte. Ribadisco che per me non è competente: i giocatori della Sampdoria manco li conosceva. È solo un grandissimo gestore della stampa”. (ANSA).    



In questo articolo:


Change privacy settings