Foggia prova a far volare il Gino Lisa, AdP: “Già atterrati 241 aerei per turismo lusso sul Gargano”

“Oggi abbiamo avviato un vero e proprio Sistema Capitanata, solo uniti e compatti possiamo vincere questa battaglia”

Si è da poco concluso l’incontro promosso dal Comitato Vola Gino Lisa per fare il punto sull’aeroporto di Foggia. Un’intera mattinata di ulteriori dibattiti su un argomento ormai noto a tutti. Il Comitato ha raggiunto il suo obiettivo, quello di creare una rete di amministratori, imprenditori, associazioni e semplici cittadini chiamati ad agire concretamente e velocemente su una questione che va avanti da troppo tempo.

“Oggi abbiamo avviato un vero e proprio Sistema Capitanata, solo uniti e compatti possiamo vincere questa battaglia. Il nostro territorio viene prima dei partiti politici. Oggi per far volare gli aerei da Foggia ci sono tutte le condizioni commerciali e tecniche, ma purtroppo si trovano sempre alibi per frenare il rilancio. Poi mi chiedo: perché hanno completato i lavori, investendo cospicui fondi?”.

Oggi a Foggia era presente anche il vice presidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Vasile, che dopo aver ascoltato i vari interventi ha ribadito tutto l’interesse di AdP sullo scalo dauno. “Finiamola nel dire sempre che AdP non vuole il decollo di Foggia. Per noi il Gino Lisa è uno stabilimento importante, abbiamo investito e puntiamo a farlo decollare. Capisco l’interesse della Capitanata a velocizzare le procedure, ma per finanziare le rotte occorre che venga superato il test MEO (Marketing Economy Operator), reso obbligatorio dalla commissione europea, inerenti le incentivazioni per l’avviamento e lo sviluppo di rotte aeree da parte di vettori. Stiamo lavorando anche per Foggia. Quest’estate abbiamo testato la pista del Gino Lisa facendo atterrare ben 241 aerei, tra cui un velivolo di lusso che trasportava turisti inglesi e americani che dovevano raggiungere il Gargano, per l’esattezza il porto turistico di Manfredonia dove affittavano yacht per poi spostarsi nell’Adriatico. Quersto a testimonianza che il turismo del Gargano non è affatto meno nobile di quello del Salento. Ecco perchè AdP crede sullo scalo foggiano”.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come





Change privacy settings