Prencipe o Rotice, ai manfredoniani l’ardua sentenza. Cresce l’attesa per il ballottaggio in riva al golfo

Perché votarci? I diretti interessati spiegano i motivi. Al primo turno il candidato di centrosinistra ha chiuso avanti per una manciata di voti. Non ci sono stati apparentamenti a livello ufficiale

C’è grande attesa a Manfredonia per conoscere il nome del nuovo sindaco che guiderà la città garganica per i prossimi 5 anni. Dopo quasi due anni di commissariamento i manfredoniani chiedono una guida politica ed amministrativa degna di una città tra le più popolose della Puglia. A sfidarsi domenica 21 novembre nel turno di ballottaggio, Gaetano Prencipe sostenuto dal centrosinistra, orfana della lista CON, quella che fa capo al presidente della Puglia, Michele Emiliano (oggi in piazza per Prencipe), e Gianni Rotice a capo della coalizione di centrodestra, alla quale dopo il primo turno si sono aggiunte tre liste civiche che avevano sostenuto il candidato del M5S, Raffaele Fatone. Il 7 novembre Prencipe e Rotice sono arrivati quasi alla pari, con il candidato del centrosinistra avanti di soli 103 voti.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come



In questo articolo:


Change privacy settings