Il Foggia non sfonda in terra di Molise, solo 1-1 a Campobasso. Rimandata la 100esima vittoria di Zeman

Rossoneri propositivi nel primo tempo, ma abbastanza in sofferenza nella seconda frazione di gara. I gol di Ferrante e Liguori

Nella quindicesima giornata di Lega Pro, il Campobasso ospita il Foggia. Zeman, in caso di vittoria, raggiungerebbe il traguardo delle cento vittorie in campionato alla guida dei rossoneri. Il Boemo è costretto a rinunciare a Curcio e Rocca, due dei calciatori più talentuosi presenti in rosa. Questa la formazione rossonera: Alastra; Garattoni, Sciacca, Di Pasquale, Nicoletti; Garofalo, Petermann, Gallo; Tuzzo, Ferrante, Martino. La novità riguarda la posizione di Martino, impiegato come esterno del tridente offensivo. 3-4-3 per il Campobasso di Cudini: Raccichini; Sbardella, Dalmazzi, Magri; Fabriani, Ladu, Persia, Pace; Liguori, Rossetti, Vitali. Sugli spalti presenti poco meno di cinquecento tifosi rossoneri.

La cronaca
La prima occasione della gara capita sulla testa di Ferrante, che al 6′ devia sopra la traversa un cross di Petermann. Al 16′ Nicoletti perde ingenuamente il pallone e avvia il contropiede dei padroni di casa, stoppato da un’uscita bassa di Alastra. Al 23′ il Foggia passa in vantaggio: Nicoletti serve un cross basso perfetto a Ferrante che insacca in rete e porta il punteggio sullo 0-1. Al 30′ brivido per il Foggia: il siluro dalla distanza di Pace termina di poco fuori dalla porta difesa da Alastra, il quale 4 minuti dopo abbandona il terreno di gioco per un infortunio. Al suo posto entra Volpe. Al 43′ Gallo imbuca Garattoni che trova la testa di Garofalo: palla sull’esterno della rete. Il primo tempo termina 0-1 grazie alla rete del solito Alexis Ferrante.

La seconda frazione di gara inizia male per il Foggia: Petermann al 46′ perde un brutto pallone a centrocampo, forse subendo un fallo non fischiato, e Liguori ne approfitta bucando Volpe sul suo palo. 1-1. Al 50′ Garattoni riparte con caparbietà ed effettua un traversone tagliato che, però, non trova di pochi centimetri la zampata di Martino. Al 52′ un contropiede ben orchestrato dal Campobasso porta al tiro, impreciso, di Ladu. Nuovo pericolo per i rossoneri. Al 53′ Garattoni prova a riportare il Foggia in vantaggio, ma il suo diagonale termina fuori. Gara davvero vivace nei primi minuti del secondo tempo. Al 60′ ancora Foggia in difficoltà: i rossoneri si salvano grazie a due decisive patate di Volpe. Zeman inserisce Merkaj e Ballarini al posto di Tuzzo e Garofalo. Il Foggia continua a sbandare e al 65′ Sciacca salva sulla linea di porta dopo una indecisione di Volpe. Al 74′ Zeman opera altri due cambi: fuori Nicoletti e Gallo, dentro Di Jenno e Rizzo Pinna. Al 90′ in scivolata Sciacca chiude un’offensiva potenziale del Campobasso. Al 92′ Di Pasquale stende un attaccante avversario: secondo giallo e conseguente cartellino rosso per il difensore centrale rossonero. Dopo tre minuti di recupero, la gara termina 1-1. Foggia propositivo nel primo tempo, ma abbastanza in sofferenza nella seconda frazione di gara. La vittoria numero 100 di Zeman col Foggia è rimandata.



In questo articolo:


Change privacy settings