Nuova vita per le donne vittime di violenza, emozioni all’Enac di Foggia. “Pronte ad entrare nel mondo del lavoro”

Provenienti dai centri antiviolenza hanno chiuso oggi un percorso formativo durato nove mesi che permetterà loro di avere nuove opportunità, soprattutto nel settore della ristorazione

Festa nella sede “Enac” di via Gioberti a Foggia. Oggi, infatti, nella Giornata per l’eliminazione della violenza contro le donne, si è chiuso un percorso formativo durato nove mesi. Protagoniste alcune donne provenienti dai centri antiviolenza in quanto vittime di maltrattamenti e soprusi da parte di parenti, fidanzati o mariti. Grazie a “Enac” e Regione Puglia sono uscite da un lungo incubo e sono pronte a ricominciare e mettersi in gioco. Attraverso corsi e tirocini a Foggia e provincia, queste donne hanno potuto acquisire una qualifica in cucina ed ora possono entrare nel mondo del lavoro con nuove opportunità, supportate dalla stessa Enac. “Un corso coinvolgente ed emozionante di crescita per loro ma anche per gli operatori Enac”, ha spiegato in un video Dario Palma, direttore dell’ente. Con lui l’assessora al Welfare della Regione Puglia, Rosa Barone che ha postato il video sui social per celebrare le corsiste.





Change privacy settings