Carabiniere stroncato dal Covid: “Addio Colonnello Gagliano”. Lucera abbraccia la famiglia del militare

Pitta: “Il virus ci ha portato via un uomo esemplare. Innumerevoli sono stati i colpi inferti alla criminalità organizzata portando sempre alto il nome dell’Arma”

“Lucera si stringe attorno alla famiglia del Colonnello Salvatore Gagliano ed all’intera Arma dei Carabinieri per la sua prematura scomparsa. Purtroppo questo maledetto Covid ci ha portato via un carabiniere ed uomo esemplare”. Lo riporta il sindaco lucerino, Giuseppe Pitta, triste per la scomparsa del militare, stroncato dal virus.
“Lucera sarà sempre grata al Colonnello Gagliano per quanto fatto nei difficili anni nei quali, a schiena dritta, ha comandato la compagnia Carabinieri di Lucera, guadagnandosi la stima e la fiducia dei suoi uomini e di un intero territorio. Innumerevoli sono stati i colpi inferti alla criminalità organizzata portando sempre alto il nome dell’Arma, della Giustizia e della nostra Città. Un abbraccio affettuoso giunga a tutti i suoi cari dal sindaco, dall’amministrazione e dalla sua amata Lucera”.

Cinquantasette anni, nativo di Grammichele, in provincia di Catania, Salvatore Gagliano è morto per Covid all’ospedale di Modena.



In questo articolo:


Change privacy settings