Iniziati a Vieste i lavori di messa in sicurezza dei trabucchi. Dopo anni di annunci e promesse, si parte

Il primo ad essere interessato dagli interventi è quello di Punta San Francesco. Nel frattempo, via anche al restauro della Torre di Baia San Felice

Finalmente dopo anni di annunci e promesse sono iniziati a Vieste i lavori di messa in sicurezza dei trabucchi. Si tratta di fondi della Regione Puglia, circa 570.000 euro da destinare anche per trabucchi di Peschici. Fino ad oggi gli unici lavori di restauro sono stati effettuati grazie ad interventi di privati e dell’Associazione Rinascita dei Trabucchi storici del Gargano. La Regione Puglia si è altresì impegnata a stanziare altri 200 mila euro, mentre il Parco del Gargano si è fermato a 75 mila euro di finanziamento.

I lavori interesseranno solo i trabucchi ubicati nei territori di Vieste e Peschici, mentre da Mattinata e da Manfredonia, dove erano presenti trabucchi storici, non sono pervenute richieste di finanziamento. Il primo trabucco ad essere interessato dai lavori è quello di Punta San Francesco a Vieste. Nel frattempo – come ha raccontato l’assessora ai Lavori Pubblici del Comune di Vieste, Mariella Pecorelli – sono iniziati anche i lavori di restauro della Torre di Baia San Felice che già dalla prossima estate diventerà l’avamposto turistico per eccellenza della città.



In questo articolo:


Change privacy settings