L’ospedale di Manfredonia senza pace: ascensori fuori uso. Stoccate all’Asl da Gatta: “La situazione sta peggiorando”

“Ho denunciato la sospensione del servizio di Ginecologia e Ostetricia, incassando, anche in questo caso, rassicurazioni su una sua celerissima riattivazione. Ma nulla è cambiato”

L’ospedale di Manfredonia non trova pace e torna ad essere oggetto di discussione della politica locale. Tra i temi più discussi in campagna elettorale, ognuno con le sue promesse di potenziamento, oggi in molti si accorgono che la struttura è sempre più in stato di abbandono. Torna a parlare del San Camillo de Lellis, il consigliere regionale di Forza Italia, Giandiego Gatta che chiama in causa il direttore dell’ASL Foggia, Vito Piazzolla, accusato di non mantenere gli impegni presi. “Potenzieremo l’ospedale di Manfredonia”, diceva pubblicamente il direttore generale della Asl Foggia il 29 novembre scorso.

“Ad oggi, però – spiega Gatta -, non solo la situazione non è cambiata, ma sembra addirittura peggiorata. A partire dagli ascensori, fuori servizio da circa un mese e non ancora riparati: eppure, siamo in un ospedale, in un luogo frequentato da persone che potrebbero non essere nelle condizioni di deambulare. Ma non solo: ho denunciato il mese scorso la sospensione del servizio di Ginecologia e Ostetricia, incassando, anche in questo caso, rassicurazioni su una sua celerissima riattivazione. Anche qui, nulla è cambiato. Infatti risulta, da numerose segnalazioni, che delle donne abbiano prenotato, pagandole, prestazioni ginecologiche e siano ancora in attesa di conoscere se e quando potranno ricorrervi. Una vergogna! Senza contare, peraltro, la persistente mancanza di importantissimi strumenti diagnostici, come per esempio l’isteroscopio. Allora, voglio chiedere al dg della Asl quale sia l’arco temporale per vedere mantenute le sue promesse e lo farò con un’interrogazione diretta anche al presidente Emiliano. L’ospedale di Manfredonia e i cittadini tutti attendono con me di avere informazioni chiare e veritiere su quanto sta accadendo. Non dobbiamo abbassare la guardia”.



In questo articolo:


Change privacy settings