Brusco stop per la cultura, gennaio senza spettacoli al “Dalla” di Manfredonia. “Rinviati per l’emergenza sanitaria”

Rotice: “Ignorare i dati e le possibile conseguenze sarebbe controproducente”. Marrone: “Oggettivo clima di paura, e non vogliamo sia questo lo stato d’animo dei nostri spettatori”

“Gli spettacoli previsti al Teatro Comunale ‘Lucio Dalla’ di Manfredonia nel mese di gennaio saranno rinviati a causa dell’emergenza sanitaria che sta mettendo ancora una volta a dura prova un intero Paese, la nostra Regione e il nostro Territorio”. Lo riporta una nota del Comune di Manfredonia.
Questa la decisione cui sono giunte di comune accordo l’amministrazione comunale e la compagnia Bottega degli Apocrifi.
“È una decisione che non abbiamo preso a cuor leggero – afferma Gianni Rotice, sindaco della città di Manfredonia – perché crediamo che in un momento come questo il teatro abbia un ruolo importante nel rinsaldare la Comunità, ma ignorare i dati dell’emergenza sanitaria e le sue conseguenza sarebbe controproducente”.
“Nonostante i teatri abbiano dimostrato di essere tra i luoghi più sicuri, nei quali vengono rispettati serratissimi protocolli anticovid – aggiunge Stefania Marrone, direttrice organizzativa di Bottega degli Apocrifi -, l’andamento dei contagi delle ultime settimane ha generato un oggettivo clima di paura, e non vogliamo sia questo lo stato d’animo con cui varcare la soglia di un luogo che gli spettatori hanno finora considerato come una casa”.
Proseguono le difficoltà nel mondo dello spettacolo dal vivo e di nuovo gli artisti sono di fatto i primi a fermarsi; speriamo che stavolta non siano gli ultimi a ripartire. Tutti gli spettacoli in cartellone verranno riprogrammati.
I biglietti già acquistati potranno essere conservati e sostituiti con quelli delle nuove date, o se ne potrà chiedere il rimborso presso la biglietteria del Teatro tutte le mattine a partire dal 3 gennaio.
Per informazioni sarà possibile contattare gli uffici del teatro dal lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 18.00 alle 20.00 ai numeri 0884/532829 e 335/244843



In questo articolo:


Change privacy settings