Uniko, il locale “social” di Foggia. I titolari: “Abbiamo creato una ‘forma di vita’ in zona che stava morendo”

“Presto inaugureremo la nostra web radio. Sarà un salotto di interviste, un osservatorio e luogo di confronto”

Ha aperto le sue porte alla città senza una vera e propria inaugurazione, ma con un grande obiettivo: contribuire a riabilitare una parte di città, a due passi dal quartiere ferrovia, dimenticata e facile preda del degrado.
Questo l’obiettivo di ‘Uniko’, l’attività che ha aperto i battenti a inizio dicembre in via Torelli 21, candidandosi a diventare il locale più social e instagrammabile della città. Tre anni per studiare e mettere a punto il concept, nove mesi per portare a termine i lavori e dare forma ad un’idea: creare un locale unico nel suo genere, per uno spazio di condivisione reale e social.
‘Uniko’ accompagna i clienti per tutto l’arco della giornata, dalla colazione (con le richiestissime ciambelle donuts, marchio di fabbrica dell’attività) all’aperitivo serale. L’attività, che a regime conta 22 dipendenti, offre servizio bar, pasticceria, drink, donuts, pancake, milkshake, pizza e servizio enoteca. “Abbiamo creato uno spazio che a Foggia non c’era”, spiega Alessandro Centra, socio dell’attività insieme ad Alessandro, Vincenzo e Antonio Pontone, e Alessandro Dell’Aquila.
Nella urban jungle di ‘Uniko’ si strizza l’occhio ai ‘giganti’ Starbucks e McDonald’s, ma si riporta il tutto alla dimensione cittadina, dell’incontro e della condivisione di momenti. Arredi di impatto, luci pop e specchi a prova di selfie hanno fatto il resto, conquistando il popolo di Ig: “La foto nel bagno è diventata un must!”. Centra ci scherza su, ma la verità è che in una settimana la pagina dell’attività ha conquistato oltre 5mila follower e tante influencer hanno scelto il locale di via Torelli per le loro stories.
Anche nel mondo reale, la risposta della città non si è fatta attendere. “Abbiamo avuto importanti riscontri in termini di clientela e feedback più che positivi dai residenti della zona”, continua Centra. “Abbiamo creato un ‘forma di vita’ in una zona che stava pian piano morendo”. Insomma, ‘Uniko’ ha acceso una luce sul quartiere: “Ci stiamo occupando personalmente di mantenere il decoro e la pulizia della zona, e stiamo già pensando a come abbellire e riqualificare questo tratto di strada”.
Non solo: ‘Uniko’ è in continua evoluzione e connessione col tessuto cittadino. “Presto inaugureremo la nostra web radio”, anticipa Centra. “Sarà un salotto di interviste, un osservatorio e luogo di confronto sulla città e su quello che ci accade intorno”. Il nome dell’emittente è ancora top secret, ma sarà ospitata all’interno del locale, dal quale trarrà linfa vitale, tra ospiti e argomenti di discussione. Foto di Annachiara Santangelo



In questo articolo:


Change privacy settings