Corsa alla Provincia di Foggia, il gruppo di “Capitanata al Centro” punta a scardinare il centrodestra classico

Angiola: “Sono buone tutte le occasioni di incontro, confronto e collaborazione politica ed elettorale che pongano al centro gli ideali liberaldemocratici”

Parola d’ordine: antigattiani. Per il rassemblement di Azione, ispirato da Nunzio Angiola, il sindaco di Apricena Antonio Potenza e il consigliere regionale Paolo Soccorso Dell’Erba essere contro Nicola Gatta è un mantra, tanto che nella lista ad 8 figura anche Nino Santarella, oppositore numero uno del sindaco di Candela.

Con lui sono candidati con Capitanata al Centro: Francesca Savina Apicella di Roseto Valfortore, Pierluigi Marino di San Severo, Rosa Bisceglia di Mattinata, Elena Centonza di Lesina, Onofrio Parrella di Carapelle, Lucia Trigiani di Manfredonia, Giuseppe Mangiacotti di San Giovanni Rotondo.

“Ci siamo ritrovati con facilità con l’onorevole Angiola su percorsi comuni da fare -commenta Paolo Dell’Erba – e quello in programma a fine gennaio, covid permettendo, potrebbe fornire spunti interessanti che le segreterie nazionali dei partiti potrebbero prendere in considerazione”.
“Abbiamo condiviso questo percorso – spiega Potenza – anche con Azione creando una lista di candidati rappresentativi di ogni zona del territorio. Sono sicuro che questo non sarà un semplice ed isolato esperimento”.
“Per noi di Azione – dichiara Angiola – partito dell’ex ministro dello sviluppo economico Carlo Calenda, sono buone tutte le occasioni di incontro, confronto e collaborazione politica ed elettorale che pongano al centro gli ideali liberaldemocratici. Ho notato molta sensibilità al riguardo da parte degli amici Paolo dell’Erba e Antonio Potenza. Il fine ultimo è quello di collaborare affinché la provincia di Foggia sappia rispondere alla sfida dell’attuazione del Pnrr, con capacità di visione, pragmatismo e tempestività”.





Change privacy settings