A Foggia animi accesi per la chiusura delle scuole per l’infanzia: “Siamo una eccellenza”. Cisl non si arrende

Il sindacato non accetta la chiusura degli 8 plessi. Nell’auditorium della Biblioteca provinciale Magna Capitana c’è stata una partecipata e accesa riunione

La Cisl non si arrende alla chiusura degli 8 plessi di scuola per l’infanzia a Foggia. Nell’auditorium della Biblioteca provinciale Magna Capitana c’è stata una partecipata e accesa riunione sul tema con i vari segretari sezionali, a cominciare da Marcello Perulli, segretario generale della FP Cisl Foggia e Giovanni d’Elia, presidente Adiconsum. Netto l’intervento di Gabriella Beneventi, insegnante della scuola dell’infanzia comunale. “Noi facciamo un appello all’amministrazione e alla commissione straordinaria del Comune affinché si possano rivedere le posizioni. Noi riteniamo che il servizio scolastico ed educativo del territorio sia una eccellenza, speriamo che si possa superare un certo gap e una criticità legata ai numeri. Siamo ben consapevoli che le iscrizioni sono diminuiti, si può fare una analisi. Ma se ci fosse una volontà di andare oltre si troverebbe una soluzione, nonostante la delibera di chiusura definitiva”.



In questo articolo:


Change privacy settings