Il Riuniti di Foggia senza una guida e alle prese con la pandemia. Splendido a Emiliano: “Chiarezza sull’ospedale”

Prima il caso Dattoli, poi il ritorno prepotente del Covid. Il consigliere regionale si rivolge al governatore pugliese

“Nella giornata di ieri, 10 gennaio, ho provveduto a depositare un’interrogazione urgente diretta al presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, per avere notizie in merito all’organizzazione della risposta sanitaria nella città di Foggia e provincia”. Così in una nota il consigliere regionale Lega Joseph Splendido.

“Ricordo al presidente Emiliano che dal 13 dicembre scorso il Policlinico Riuniti di Foggia scontano una vacatio dirigenziale dovuta ad una inchiesta della Magistratura che ha comportato l’applicazione della misura cautelare (recentemente revocata) nei confronti del già direttore generale del nosocomio foggiano, Vitangelo Dattoli, con conseguenti dimissioni dello stesso; che il già complesso stato della sanità foggiana è notevolmente reso più difficile nelle ultime settimane dalla recrudescenza della pandemia, che, dati alla mano, si sta pericolosamente avvicinando alla soglia di guardia; ricordo, altresì, che l’assenza di un assessore regionale alla Sanità rende più complicata l’organizzazione di una risposta sanitaria efficiente in un momento estremamente convulso e delicato per il settore e che l’assenza di un direttore generale al Riuniti di Foggia, parimenti, aggrava nel capoluogo dauno e sul territorio provinciale questo stato di cose. Aggiungo che il Riuniti di Foggia hanno portato a termine un investimento notevole per rendere, finalmente, pienamente operativo il Deu (Dipartimento di Emergenza Urgenza) che, nonostante la grande importante rivestita nello scenario sanitario provinciale, resta a tutt’oggi non funzionante. Nondimeno, numerose sono le denunce relative ad una situazione caotica sul fronte tamponi, con le Asl in forte affanno e numerosi cittadini di fatto bloccati a casa a causa dei tempi biblici di risposta sanitaria. In relazione a quest’ultimo appunto, sottolineo che a Foggia era stato organizzato un hub straordinario in via Protano che, però, a quanto risulta, non sarebbe più attivo per ragioni sconosciute”. 

Conclude il consigliere: “Per quanto ho appena esposto, chiedo al presidente Emiliano di esprimersi, chiarendo i tempi di nomina delle figure apicali sanitarie menzionate nell’interrogazione, in merito ai tempi di attivazione del Deu e riferendo delle misure in via di adozione per contrastare la pandemia sul territorio foggiano”.



In questo articolo:


Change privacy settings